MELOS


LEGALITÀ

Nell’estate 1992 due esplosioni d’enorme potenza annientarono la vita di tre magistrati: Giovanni Falcone sua moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e quella di otto uomini che avevano il compito di scortarli. La mafia siciliana aveva deciso di eliminare per sempre chi aveva messo al servizio dello Stato la propria vita. Due giudici del pool antimafia del Tribunale di Palermo, simboli della lotta alla mafia e dell’Italia onesta, eroi di una stagione di straordinario successo nella lotta alla criminalità organizzata.
La drammaturgia dello spettacolo è costruita intorno alle testimonianze di personaggi che quella storia l’hanno vissuta in prima persona, in una sorta di dialogo continuo con il pubblico, commovente e coinvolgente, che ripropone stralci di vite ormai entrate nella storia del nostro paese in alternanza con momenti di riflessione, in una tessitura continua di storia e sentimento, di cronaca e riflessione, per guardare la storia attraverso gli occhi di chi quella storia l’ha vissuta davvero, e che ci porta per mano attraverso una vicenda dolorosa e importante che è impressa profondamente nelle coscienze di noi tutti.
Importante è la presenza delle videoproiezioni, che hanno valenza sia documentaria (stralci di TG dell’epoca, interviste, immagini di reportage di cronaca) che di scenografia (le immagini che raccontano la vicenda talvolta diventano astrazioni, suggestioni, contrappunto ai sentimenti,.e pertanto sono vere e proprie installazioni artistiche.
In scena, oltre all’attore che da’ voce al testimone, una figura femminile (incarnazione della Patria, la vedova, la madre, la sorella, la figlia) che fa da contrappunto alla cronaca degli eventi con una recitazione più lirica, quella dei sentimenti. A lei è affidato anche un vero e proprio melos funebre, dolce e struggente, che affonda le sue radici nella Sicilia arcaica, nella Magna Grecia, quasi una eroina tragica che fa da “coro” agli episodi narrati dall’attore testimone. Cronaca e poesia, antico e moderno si fondono insieme sulla scena per raccontare attraverso il Teatro una delle pagine di storia contemporanea più importanti e significative del secolo appena trascorso.

 

DATE

Salerno Teatro S.Demetrio
lunedì 8 aprile 2019

Campobasso Teatro Savoia
martedì 9 aprile 2019

Nola Teatro Umberto
mercoledì 10 aprile 2019

Roma Teatro Orione
giovedì 11 aprile 2019

Ischia Teatro Excelsior
venerdì 12 aprile 2019

INFO

COSTO BIGLIETTO
€ 9

DURATA
70 minuti + dibattito

Condividi con